VII Giornata Nazionale Paralimpica: Montevarchi invasa dai giovani

 

Spazi per il yudo e per il calcetto per i non vedenti, per il calcio balilla, per la corsa, per il ping pong e il basket in carrozzella, per il basket.

In una bella giornata di sole, giovani e ragazzi insieme agli atleti disabili si cimentano in quello che è lo sport per tutti, lo sport che tutte le persone possono praticare con diverse abilità.

Tutti i ragazzi indossano la maglina con lo slogan della manifestazione “impossibile?....chiedilo a loro”, la stessa maglina che i ragazzi di altre 6 città in Italia stanno indossando contemporaneamente a Montevarchi, nelle altre città d’Italia dove oggi si celebra la giornata nazionale dello sport paralimpico.

Una contaminazione di colori e di entusiasmi che solo lo sport inteso come momento di confronto e di rispetto della diversità sa dare.

Si respira un’aria di festa in piazza, fatta dello stare insieme dove nessuno è il diverso, perché tutti siamo diversi, uniti dall’amore dello sport e dalla voglia di confrontarsi.

Questo clima che si avverte già nelle prime ore di questa bella giornata, rappresenta il premio più bello per tutti coloro che si sono sforzati e si sono dati da fare per organizzare questa giornata e ai quali va il nostro più sentito grazie.

Grazie al Comitato Paralimpico Toscano, alle federazioni legate al Comitato Paralimpico Nazionale qui presenti con i loro stand insieme alle società sportive locali, alle scuole del Valdarno, alla Regione Toscana, alla Provincia di Arezzo, ai dipendenti dell’Amministrazione Comunale (in primo luogo Ufficio Sport, Servizio Sociale, Ufficio Tecnico, Polizia Municipale), alla Misercordia, alle società sportive e alle associazioni di volontariato.


Pierluigi Ermini

Ufficio Stampa Comune di Montevarchi

Follow us on

Chiamaci per un preventivo

 

+39 0574.070472

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.